Aggiornamento di stato

CARDI
COMPOSIZIONE E BENEFICI:

Il cardo contiene circa il 94% di acqua, l’ 1,7 % di zuccheri, l’ 1,5 % di fibre alimentari, lo 0,6 % di proteine e lo 0,1 % di grassi.
I suoi minerali: potassio, ferro, rame, sodio, magnesio, zinco, manganese, calcio e fosforo.
Le sue vitamine: vitamine B1, B2, B5, B6 e vitamina C.
100 gr di cardi= 17 Kcal
PROTEGGE IL FEGATO: il cardo è noto principalmente per avere proprietà protettive nei confronti del fegato.
Ha infatti ottime proprietà depurative e protettive tanto che la sostanza estrapolata dalla pianta, la silimarina, viene impiegata in casi di intossicazioni causate da alcool, epatite, droghe.
La silimarina è anche impiegata nei casi di intossicazione da funghi velenosi, nel caso specifico dell’Amanita Phalloides, fungo estremamente pericoloso. Il cardo mariano è stato approvato negli Stati Uniti nel 1986 come trattamento delle malattie del fegato e viene ampiamente utilizzato per il trattamento dell’epatite alcolica, per la cirrosi e per l’epatite virale.
ANTINFIAMMATORIO: il cardo apporta benefici ai reni, combatte le infiammazioni intestinali e viene utilizzato anche nel trattamento della psoriasi.
ANTIOSSIDANTE: questo ortaggio ha anche proprietà antiossidanti e la sua assunzione permettere di controllare l’attività dei radicali liberi limitando così i danni al nostro organismo. Se assunto sotto forma di tisana contrasta l’insorgere del mal di testa da sindrome premestruale.
HA PROPRIETA’ GALATTOGENE: il cardo viene spesso prescritto alle neo mamme in quanto stimola la produzione di latte materno.
COMBATTE I CALCOLI DELLA CISTIFELLEA: assunto sotto forma di tintura madre viene in aiuto in caso di calcoli alla cistifellea.
OTTIMO IN CHEMIOTERAPIA: i suoi estratti vengono somministrati ai pazienti che si sottopongono a chemioterapia per limitare i danni epatici.